top hr marketing project administration ict mobile
Dal 1999 per chi decide
  

Il formidabile mercato dell’Internet of things = IOT

In crescita esponenziale: una irripetibile occasione di business!

Letterale “Internet delle cose” , non è per nulla una novità, dagli addetti ai lavori è una branca evoluta della comunicazione tra sistemi e device Machine To Machine (=M2M) che permettono alle macchine di rilevare dei dati e di comportarsi di conseguenza.

Tecnicamente la storia del M2M affonda nei sistemi di telemetria.

Alcuni esempi storici: dai rilevamenti sismici a quelli a difesa dei sovraccarichi delle reti elettriche, oppure dal controllo dei livelli d’acqua del canale di Panama, o dall’invio di dati dai satelliti…. La realtà dei sistemi M2M si incrocia inevitabilmente con l’evoluzione dei computer e quello della trasmissione dati aumentando considerevolmente la capacità di raccolta, analisi e visualizzazione/interfacciamento.

Nell’attuale Era di Internet è diventato inevitabile l’enorme sviluppo di sistemi/device che si appoggiano sul Web per immagazzinare/trasmettere i dati che poi vengono prelevati da dispositivi/sistemi di raccolta/analisi e implementazioni “intelligenti” come quella del comune Bancomat.

Già nel 2011 IOT + trasmissione dati per M2M industriale, era un mercato da 44 miliardi di dollari di cui il 30% Europeo e negli anni successivi questo mercato è aumentato di 4 volte mentre le connessioni “IOT” sono diventate già nel (passato) 2014 centinaia di milioni. Le previsioni rivelano un raddoppio del valore del mercato “IOT” ogni due anni... con una incidenza di 3,5 device “IOT” per ogni essere umano…

IOT è dunque un fenomeno formidabile che può rappresentare un importante terreno di interesse per chi stia cercando di capire (come noi e voi) dove si stia andando e chi possano essere i “driver” del futuro su cui puntare.

Il nostro scopo è aiutarvi a comprendere meglio in poche tendine anche se il tema è enormemente vasto.

Il panorama
 
 
• I 3 componenti di IOT, Internet delle Cose
    Sensori/Attuatori + Connettività + Persone/Processi
Se avete cominciato a seguire “Siete già entrati nel futuro del lavoro” vi sarete accorti che è un viaggio nelle opportunità che possono scaturire dai grandi periodi di crisi e di come questi periodi non semplici, a lungo, portino dei benefici. Ebbene l’esplosivo mercato IOT offre un vagone di nuove opportunità perché si possono inventare Servizi Nuovi che vadano a soddisfare esigenze non ancora coperte o insufficienti.

Allora partiamo dalla (pesantissima) Infografica dei componenti di IOT che sono 3:

1. Sensori/Attuatori

2. Connettività

3. Persone/Processi


In questo ZOOM troverete sviluppati tutti e 3 questi componenti.





• IOT in casa e per la vita di tutti i giorni
    La (mitica) Domotica è sempre più realtà
La Domotica è iniziata con l’avvento della energia elettrica a cavallo del 1800-1900 e dei suoi più diffusi elettrodomestici, dal ventilatore al ferro da stiro elettrico.

Gli sviluppi sostanziali successivi sono stati quelli dell’utilizzo del Design, poi dall’avvento del Computer (Controllo dei dispositivi domestici con il Personal Computer – Jackson editore 1986).
Oggi l’impiego di internet consente di mettere in network i dispositivi domestici e così nascono Servizi “intelligenti” come ad esempio quello del condizionamento che garantisce le giuste temperature controllate 24/7 e con gli impianti manutenuti dietro pagamento di una somma mensile.
NON SI VENDE UN PRODOTTO MA UN SERVIZIO.
Questo è il futuro del business di IOT: la capacità di creare proposte a valore aggiunto.


• Le 10 idee più “cool” di IOT
    Quelli che hanno già iniziato a monetizzare
Alla base delle idee
più brillanti che si
basano su IOT c’è il
concetto di Servizio
come quello dello
Streetline parking (
che non ha bisogno di
grandi spiegazioni)
oppure quello delle
nuove lampadine
Philips comandabili
per intensità e
colore dal vostro
smartphone, oppure
quello di prese
elettriche azionabili
da WiFi e il
termostato wifi-web
che si è comprato
Google....

Visualizzate a
schermo intero




• Il mercato degli “indossabili” di IOT
    19 miliardi di dollari nel 2018, mica bruscolini
Tra Ottica, Orologi e Vestiti e i Servizi che ci nasceranno (e molti ci sono già) intorno, il mercato degli “indossabili” si prospetta un ottimo investimento di carriera soprattutto per la tradizione italiana nella creazione della moda e del buon gusto. Prova ne è l’accordo tra Google e Luxottica per lo sviluppo di Google Glass più “modaioli” di quelli così formulati da Google stessa ma che mancano di quella marcia in più per farli diventare veramente oggetti “premium” aggiungendo valore alla tecnologia dei Glass.

Ma chi si affermerà sugli indossabili saranno i SERVIZI e di chi inventerà i più indispensabili: rimboccatevi le maniche della vostra creatività per accaparrarvi una fetta di 19 miliardi di dollari del mercato dei Wearable previsto per il vicino 2018.


 Inventare nuovi servizi IOT
 Fatevi venire idee di nuovi servizi




Per chi fa-da-sé, per chi vuole integrare i device in rete, per designer, distributori e produttori:



Open Remote
è piattaforma OpenSource adattabile a tutti i tipi di device grazie alle diverse versioni già impacchettate per chi ne abbia la necessità.

Se pensate che sia solo del software vi sbagliate di grosso perché le varie versioni sono accompagnate da chiari manuali: ad esempio se siete un fai-da-te che vuole specializzarsi nella domotica c’è un pratico manuale(scaricabile liberamente) che spiega passo-passo quello che si può fare e come farlo proponendo 4 livelli di prezzo della piattaforma, dalla gratuita che non ha bisogno di personalizzazioni sino a quelle personalizzate (da 150 a 375 dollari) per diventare un Professional Designer Domotico capace di mettere in piedi sistemi comandabili anche da smartphone.




ConTiki
è Sistema Operativo IOT OpenSource che , supporta standard web IPv6 e il precedente IPv4, utilizza standard come il linguaggio C ed offre un comodo simulatore di verifica del codice scritto mentre i device periferici sono acquistabili online con facilità. La community è numerosa così come il codice che è gratuito nella migliore tradizione OpenSource.


OpenIOT progetto Europeo Open Source, sostiene che “IOT è un concetto tecnologico che descrive un futuro in cui gli oggetti di utilizzo quotidiano saranno connessi ad internet con la capacità di essere identificati e riconosciuti da altri device”
OpenIOT parte dal presupposto di prendere informazioni da qualsiasi device, non importa quale e di sistemarle sul cloud. E’ un progetto pilota che ha un cronoprogramma di uscita di diversi “slot” di applicativi Java utili a svolgere degli utilizzi specifici.


Riot-OS è sistema operativo nato per IOT, occupa pochissimo spazio memoria RAM e ROM (diversamente da Linux) e supporta C e C++. Conta una community eccellente.




Xively
: piattaforma “cloud” per sviluppatori in cui si paga quello che si usa e che consente di andare subito al sodo creando (ad esempio) la propria App che offre il vostro servizio, raccogliendo i dati di tutti i device che avrete messo in giro per il mondo, così come disporre di tutte le statistiche e supporto 24/7 da parte di Xively che si avvale del sistema di monitoraggio da remoto di LogMeIn. Applicativi, device, data, localizzazioni e utilizzatori possono così venire interconnessi attraverso il sistema di Oggetti Connessi nel Cloud creando soluzioni esponenziali per creare valore aggiunto ai vostri servizi.


In ogni buon conto sono in aumento esponenziale i device ” IOTtabili” perché le rispettive case madri per renderli “aperti” a IOT li dotano già in partenza di normalissime API sfruttabili liberamente.



 IOT: Panoramica di TUTTI quelli che ci sono (da scaricare)
 Piattaforme, Applicativi, Connessioni&Protocolli + i Mattoni hardware e software


Clicca qui per visualizzare l'intero Panorama IOT, ingrandirlo al massimo e  poi salvarne l'immagine




 

 Community  Registrazione  Info
 
 Bacheche  
 
 Forum  
 
 Newsreader  
 
 Lavora con noi  
 
 
 Login  
 
 Registrazione gratuita  
 
 Accesso Riservato  
 
 Password dimenticata?  
 
 Aggiorna i tuoi dati   
 
 Privacy Policy   &  Cookie Policy  
 
 
 Chi siamo  
 
 Siamo stati su..  
 
 Contattaci  
 
 Evoluzione grafica del sito  
 
Copyright © Manager.it, blog di Andrea Paravicini (PRVNDR51T29F205L) Tutti i diritti riservati |  Pubblicità |  Contattaci |  Credits |  Fai di Manager la Tua Homepage